Aloha Eventi Napoli Ville per matrimonio Napoli aloha eventi villa per matrimonio napoli villa fattorusso
Aloha Eventi

Abbinamento cibo/vino

L’argomento dell’abbinamento cibo/vino è uno dei più spinosi.
Quante volte abbiamo sentito polemiche a proposito di abbinare il pesce col vino rosso e la carne col vino bianco? Quanto tempo ad ascoltare opinioni su cosa bere con una pizza piuttosto che con un brasato? Si tratta di un argomento tra i più complessi del mondo enogastronomico perché legato alla soggettività della persona che ne esprime un giudizio.
Lo scopo dell’abbinamento cibo-vino è quello di suscitare sensazioni gustative armoniche, quindi vino e cibo devono esaltarsi reciprocamente e devono essere l’uno al servizio dell’altro senza sovrastarsi. A differenza per esempio delle tecniche di degustazione, nel campo degli abbinamenti cibo-vino è il caso di parlare di indicazioni più che di regole. Il terreno, infatti, è uno dei più insidiosi anche per i professionisti. Sulla scelta del vino da abbinare al cibo, intervengono una moltitudine di fattori, primo tra i quali il gusto soggettivo ma non bisogna dimenticare anche la temperatura del cibo, le materie prime della pietanza, i condimenti, la mano del cuoco, il vino stesso (produttore, annata, etc…), … tutti elementi che è impossibile riprodurre nel tempo.
Molteplici sono stati i tentativi di formulare precise regole di abbinamento tra cibo e vino. Ciò nonostante esistono delle indicazioni che ci consigliano la strada da seguire per ottenere accostamenti in grado di soddisfare anche i palati più esigenti.
Gli abbinamenti cibo-vino hanno iniziato in qualche modo ad essere codificati solo a partire dal XIX secolo. Nel secolo successivo sono emerse varie scuole di pensiero tra cui le più importanti sono quella francese e quella italiana.
La scuola francese ha un approccio assai rigoroso, e si basa su un decalogo, anche se sono ammesse alcune eccezioni ad esempio: Nessun grande vino liquoroso bianco deve essere servito con le carni rosse o con la selvaggina; Nessun grande vino rosso può essere servito con pesci, crostacei, molluschi; I vini bianchi devono essere serviti prima dei vini rossi; I vini leggeri devono essere serviti prima di quelli robusti, etc…
La scuola italiana valuta invece caso per caso l’abbinamento cibo vino migliore, basandosi su diversi tipi di approccio, ovvero abbinamento per tradizione: si abbinano vini e piatti tipici di un territorio specifico, tenendo conto della tradizione locale, Abbinamento stagionale: si basa sui prodotti di stagione, e sulla tendenza a consumare cibo e vino a seconda del clima: rossi corposi con piatti caldi e sostanziosi in inverno, bianchi freschi con pesce e insalate leggere d’estate, etc…
Di seguito sono riportati alcuni alimenti base presenti sulle nostre tavole, con indicazione del tipo di vino consigliato e della temperatura di servizio. Si consiglia comunque sempre di non sottovalutare anche gli altri aspetti, ovvero la stagionalità, provenienza, e non meno importante il proprio gusto.